La Val d’Orcia è una delle zone più conosciute della Toscana, apprezzata da tutto il mondo per le dolci colline, i bellissimi borghi, i suoi famosi cipressi e le terme naturali.
Una campagna che sa regalare davvero tante emozioni, ogni scorcio è perfetto per essere fotografato con la mente e con il cuore. Se vi chiedete qual’è il miglior periodo per visitarla sicuramente dobbiamo dire che l’estate regala dei contrasti unici tra i dorati campi di grano e il blu del cielo. In questo articolo vi suggerisco alcune tappe per un tour abbastanza completo e vario. Se invece siete in viaggio in tutta la Toscana leggete anche l’articolo sulla zona del Chianti oppure quello di Bolsena.

Le tappe dell’itinerario

  • Monticchiello
  • Pienza
  • San Quirico d’Orcia
  • I cipressi di San Quirico
  • Bagno Vignoni
  • Bagni di San Filippo
  • Abbadia San Salvatore
borghi in Val d'Orcia
Borghi in Val d’Orcia

I borghi di Monticchiello e Pienza

Il borgo medioevale di Monticchiello si trova in una posizione eccezionale, arroccato su un colle permette di godere ad ogni angolo di una vista spettacolare sulla campagna circostante. Consiglio di perdersi tra le sue piccole vie e scoprire gli angoli più nascosti. Monticchiello conserva una bellezza autentica, fermatevi nella piazza della chiesa a bere qualcosa e godetevi un momento di relax.
Che dire di Pienza se non che è la “Città Ideale”? Un gioiello noto a tutti, una tappa impegnativa se la si vuole visitare in maniera approfondita. Inserita come Patrimonio dell’Unesco, Pienza offre davvero molto, a partire dal Duomo e Palazzo Borgia. Se ne avete l’occasione fermatevi per pranzo perchè il pecorino di Pienza merita di essere assaggiato magari con i tipici pici!

panorama monticchiello
Panorama da Monticchiello

San Quirico d’Orcia e la strada dei cipressi

Ecco il punto di partenza per arrivare a vedere i famosi cipressi della Val d’Orcia: San Quirico! Anche questo borgo si sviluppa su un colle ed è circondato da una cinta muraria, da cui potrete accedere attraverso 4 porte. La via centrale è piena di piccole botteghe e osterie tipiche dove poter degustare un calice di buon vino. Salendo un po’ vi addentrerete poi tra i vicoli acciottolati e le case di pietra.
La strada dei cipressi invece si trova a pochi chilometri di distanza da San Quirico d’Orcia, ecco il link diretto di Google Maps che vi porterà nel punto giusto https://goo.gl/maps/26Pk3TG5odhEMDFW6
L’immagine di questi cipressi è ormai un simbolo della Toscana e della bellezza del suo paesaggio che cambia i colori in ogni stagione.

san quirico d'orcia
Scorcio a San Quirico d’Orcia

Le terme naturali di Bagno Vignoni e i Bagni di San Filippo

Bagno Vignoni oltre ad ospitare delle terme libere è anche una piccola meraviglia di questo territorio. Un borgo incantevole il cui fulcro è dato dalla grande vasca termale che si trova nel suo centro. Questo posto vi trasporterà in un attimo dentro ad un vecchio racconto, potrete immaginare un tempo che non c’è più ma che ancora traspira in ogni angolo. I Bagni di San Filippo invece sono puramente un insieme di formazioni calcare bagnate da calde acque termali in cui potrete immergervi a costo zero.

vasca termale bagno vignoni
Vasca termale a Bagno Vignoni

Abbadia San Salvatore

Ora ci spostiamo in montagna, eh si perchè Abbadia San Salvatore si trova sul Monte Amiata e vi assicuro che qui la temperatura cambia!
Lasciamo al campagna e saliamo di quota trovando con sorpresa un bellissimo borgo medioevale che ha conservato le tradizioni ed un fascino autentico.
Da non perdere la visita all’abbazia risalente al 1305, simbolo di questo paese. La troverete nel centro del paese e non nella città medioevale. Se pernottate ad Abbadia San Salvatore consiglio il B&B “Agli Archi”, ottima ospitalità, colazione super e camere curate.

borghi in toscana
Mitica Ape