Tinos è un’isola con numerose spiagge, molte selvagge e altre attrezzate, starà a voi trovare quelle meno battute dal Meltemi che quando soffia rende la vita un po’ difficile!
Segnalo anche che l’isola è servita da un comodo servizio di autobus, con cui potrete raggiungere più di qualche spiaggia. L’isola di Tinos nelle Cicladi è riuscita a mantenere una propria identità e discosta dal turismo di massa, a differenza della vicina Mykonos. Abbiamo diviso le nostre ferie tra Tinos e Siros, entrambe raggiungibili in traghetto da Mykonos. Tinos è la tipica isola greca con le casette bianche, le porte blu, i villaggi arroccati e le profumate bouganville.

Quali sono le spiagge di Tinos

Mappa delle spiagge

Tinos offre ai suoi turisti delle bellissime spiagge, molte delle quali poco frequentate dove potrete prendere il sole e nuotare in assoluto relax perchè ci sarete solo voi e la natura.

L’unico problema che ho riscontrato è stato il Meltemi, che per alcuni giorni non ha smesso di soffiare rendendo difficile poter stare in spiaggia. Dovrete girovagare un po’ e cercare le spiagge più protette dal vento.

La spiaggia più vicina al centro è Kiona Beach raggiungibile con i mezzi pubblici. E’ una spiaggia lunga di sabbia e bene attrezzata.

Proseguendo troverete Vourni Beach, anche questa attrezzata e poi Agios Romanos, una spiaggia di sabbia.

isola di tinos spiagge
Holy Sea beach

La baia di Kalivia è protetta dal vento e fornita di lettini e bar.

Agios Petros invece ha un’atmosfera incantevole. In spiaggia ci sono degli alberi dove ci si può riparare dal sole. Alzando lo sguardo vedrete una chiesetta che divide la spiaggia in due parti.

La mia preferita però rimane Kolibythra Beach, accanto a Kolimvithra, che essendo ben riparata permette di godersi appieno le giornate di sole anche quando il vento è forte. Inoltre ci sono due taverne sopra la spiaggia, da cui si può godere di un bellissimo panorama.

In ultimo mi sono emozionata a Holy Sea beach, da cui camminando con una breve passeggiata si raggiunge la chiesetta di San Nicola. Proseguendo da lì all’improvviso vi troverete di fronte ad un’altra spiaggia: Kavalourko Beach. Un luogo isolato, un paradiso per chi vuole godersi la bellezza di un’isola greca.

isola di tinos spiagge
Kavalourko Beach

5 buoni motivi per una vacanza nell’isola di Tinos

  • Non c’è troppo turismo e non avrete problemi a trovare un posto libero in spiaggia
  • Troverete alcuni tra i villaggi più belli delle Cicladi
  • Tinos è affascinante anche perché c’è una profonda spiritualità
  • Ci sono tante spiagge di sabbia adatte anche ai bambini
  • Se siete degli amanti del surf questa è l’isola giusta
isola di tinos spiagge

Cosa vedere a Tinos

Oltre ad essere un’isola delle Cicladi molto caratteristica, Tinos è anche un’importante meta di pellegrinaggio. In tanti si recano per visitare la basilica della Vergine Maria Evangelistria e proprio in agosto c’è un importante festeggiamento. La basilica si erge bellissima sulla sommità della Chora e mi è capitato più volte di trovare dei pellegrini che affrontavano la salita in ginocchio.

Protetta da questa grande chiesa, la città di Tinos rimane molto pittoresca e con scorci incantevoli. Il centro si sviluppa leggermente in salita, e le viette principali sono costeggiate da tanti negozi e taverne, oltre a piccole chiesette e piazze colorate.

chora a Tinos
Chora Tinos

Pyrgos e la magia della Grecia

Non potete perdervi una visita a Pyrgos, che è considerato uno dei borghi più belli delle Cicladi.

Il paese si trova leggermente in collina ed è veramente molto caratteristico e ben curato. La piazza è incredibilmente bella, con una grande quercia al centro. Tutto intorno i tavoli colorati dei piccoli locali. L’atmosfera è proprio d’altri tempi: camminare tra piccole viette, tra le case bianche, tra gli infissi azzurri o verdi come il mare, sedersi nella pace di questo luogo e respirare d’un fiato la vera isola.

Piazza di Pyrgos
case a pyrgos
Scorcio di Pyrgos