Si dice che Afrodite sia nata dalle acque dell’isola greca di Kythira (o Kithira e Cerigo), la dea dell’amore e della bellezza. E’ questo il modo in cui mi ha presentato l’isola un signore greco, poco prima che mi imbarcassi dal porto di Neapoli nel Peloponneso. E Kythira è proprio così, meravigliosa, ancora unica e autentica, difficile da raggiungere e per questo paradiso di pochi turisti. Non esistono grandi alberghi, piscine, locali alla moda, le strutture ricettive sono limitate e ogni luogo è ancora rispettoso della sua delicata e a tratti selvaggia bellezza.

isola di kythira
Avlemonas Kithira

Isola di Kythira come arrivare

Partiamo dal presupposto che non è facile arrivare a Kythira, per cui se cercate una meta con volo diretto dall’Italia potete scartarla in partenza. L’isola è comunque fornita di un aeroporto quindi con un cambio ad Atene potete trovare un volo interno. Io l’ho inserita nel mio tour del Peloponneso e di conseguenza l’ho raggiunta partendo dal porto di Neapoli, la tratta in traghetto è molto breve, poco più lunga partendo invece dal porto di Githio. In alternativa ci sono traghetti anche dal Pireo e da Patrasso (anche se non molto frequenti) ma le ore di navigazione sono decisamente più impegnative.

Spiagge dell’isola di Kythira

Avendo raggiunto l’isola all’interno di un tour nel Peloponneso non sono potuta soggiornare più di 5 giorni e quindi non ho visitato tutte le spiagge. L’isola è grande e montuosa e le strade non sempre semplici da percorrere. Kithira è attraversata centralmente da una strada molto ampia ma poi le diramazioni sono spesso strette e a volte cementate più che asfaltate. Può capitare di percorrere continui saliscendi, di continuare così per chilometri e non vedere il mare e poi improvvisamente vedere la spiaggia, proprio in fondo al precipizio!

Se cercate spiagge di sabbia potete fermarvi a Diakofti sul lato orientale dell’isola, l’acqua è sempre calmissima e di un colore eccezionale e la sabbia sottile. Se mangiate alla taverna Manolis proprio sulla spiaggia provate le triglie fritte, il gusto è indimenticabile!

spiaggia di Diakofti kithira
mare a Diakofti

A sud ma poco distante da Diakofti trovate il piccolo borgo di Avlemonas. Ho amato questo luogo, fare il bagno tra gli scogli nella piccola insenatura del paese ha un’atmosfera particolare, quasi esotica. Fichi d’india e fiori fanno da cornice a questo piccolo luogo e la taverna Sotiris assicura pesce fresco e ottimi piatti.

Avlemonas Kithira
Avlemonas

Sempre a sud, ma dall’altra parte dell’isola, leggermente verso ovest, si trova Melidoni, un’altra spiaggia di sabbia.

Poi non perdetevi Kaladi Beach, bellissima spiaggia protetta da due pareti rocciose. Per scendere in spiaggia dovrete affrontare una scalinata di 120 gradini ma sono ben costruiti e il percorso è piacevole. La spiaggia di piccoli ciotoli, l’acqua calma e con delle sfumature verdi, un vero paradiso.

Kaladi Beach kithira
Kaladi Beach

Tornando invece nel lato est consiglio una visita anche alla zona di Lagada Beach, le spiagge sono selvagge, in alcuni punti troverete rosse scogliere e ottimi ristoranti proprio con i piedi sulla sabbia.

lagada beach kithira
Lagada beach

L’ultima spiaggia che ho visto è Kombonada Beach. Arriverete con una strada asfaltata anche se fatta di diversi tornanti ma tranquillamente percorribile. La spiaggia è immensa, veramente lunga, con zone attrezzate ed altre libere e il mare è di un blu intenso.

 Kombonada  beach kithira
Kombonada beach

Nella parte occidentale dell’isola le spiagge non sono in genere raggiungibili con l’auto, solo alcune ma con difficoltà ed in ogni caso non sono belle come quelle a sud o nella parte orientale.

Kythira: consigli per la vacanza

Come ho anticipato Kithira è un’isola grande e montuosa e le distanze da un lato all’altro sono notevoli. Noi abbiamo deciso proprio per questo di alloggiare in una zona centrale, vicino a Livadi. Credo sia la soluzione giusta per potersi spostare quotidianamente da una parte all’altra. Livadi è un piccolo centro abitato dove troverete tutto ciò che serve e soprattutto potrete cenare da Pierros. Questo ristorante è una garanzia, il titolare è simpaticissimo, potrebbe portarvi anche direttamente in cucina a scegliere cosa mangiare. Propone piatti della cucina tradizionale con tanta genuinità, impossibile non tornarci due sere di fila.

Seguendo la strada principale da Livadi e proseguendo verso nord arriverete a Potamos, il centro più grande di Kithira. Qui troverete tanti negozi in cui comprare souvenir e ristoranti tipici dove cenare.

Dal lato opposto invece verso sud ovest arriverete alla Chora. Bellissimo insieme di case bianche, porte azzurre, buganvillee fiorite e un castello veneziano che domina il mare. Il centro è molto caratteristico, con botteghe di artigiani e locali carini dove poter prendere un aperitivo o cenare su una terrazza. Diciamo che è il posto giusto per passare le serate.

Chora isola di Kithira
Chora Kithira

Un luogo speciale che ho visitato e che mi è rimasto nel cuore è il villaggio di Mylopotamos. Questo piccolo paesino nasconde luoghi magici, come la piazza con i grandi platani secolari o la chiesa con il piccolo laghetto attorniato da verdi e freschi alberi. Con una piccola passeggiata da Mylopotamos arriverete alle cascate di Fonisa. Vi ritroverete nel bosco, e la calura del pomeriggio verrà spazzata via dalla freschezza dei laghetti, delle cascate e della fitta vegetazione. Mi raccomando siate temerari e buttatevi in acqua…sarà gelida ma quando vi ricapita un’occasione così?

cascate a kythira
Cascate a Kithira

Se siete amanti dell’arte fate una tappa di qualche ora anche alla grotta di Aghia Sofia che ospita all’interno una cappella con dipinti risalenti al XVIII secolo, un vero capolavoro.

One thought on “Isola di Kythira: come arrivare e le sue spiagge”

  1. Ciao Sandra , ho fatto lo stesso giro lo scorso anno e devo dire che ho ammirato molto la Grecia in questa parte poco conosciuta e frequentata … è bellissima .
    Complimenti per i tuoi reportage …
    paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *