Roma è conosciuta da tutti come la città eterna, qui sorge il Vaticano, città-stato, cuore della Chiesa Cattolica. Turisti da ogni parte del mondo arrivano per visitarla e poter trascorrere qualche giorno immersi nella storia e nell’arte ma anche nella spiritualità.
Mettete in preventivo che visitare il Vaticano è una vacanza a sé e ci vorranno 4/5 giorni per vedere tutto o quasi.

Cosa non perdere nella visita al Vaticano

  • La passeggiata nella piazza che porta alla maestosa basilica di San Pietro
  • Visitare San Pietro e salire sulla cupola
  • Partecipare alla messa della domenica e all’Angelus
  • Vedere i musei vaticani, la Cappella Sistina e i Giardini Vaticani
  • Incontrare all’udienza del mercoledì il Papa

Consigli per visitare il Vaticano e assistere alla messa della Domenica

Prima di tutto godetevi la passeggiata verso il Vaticano per ammirare la magnificenza di questa Basilica e di ciò che la circonda.
Rimarrete increduli dalla dimensione della piazza anche solo osservando il colonnato del Bernini.

Colonnato di San Pietro
Colonnato di San Pietro


Rimanendo lungo via della Conciliazione troverete alla vostra sinistra Castel San’Angelo, l’imponente mausoleo di Adriano (visitabile al costo di 17€), che si trova alla sponda destra del Tevere.
Per quanto riguarda la Basilica di San Pietro, un’attenzione particolare va alla Pietà di Michelangelo, che troverete appena entrati sulla destra, una delle sculture in marmo più rappresentative del Rinascimento.

La Pietà del Michelangelo
La Pietà del Michelangelo

Prenotando online si possono visitare anche i sotterranei della Basilica dove giacciono le spoglie di San Pietro. La visita è guidata, a numero chiuso ed ha un costo di 13€.
Se avrete la fortuna di avere l’invito per la messa a San Pietro la domenica, vi suggerisco di arrivare in Vaticano almeno per le 8.30.
Dovrete fare la coda per l’ingresso alla piazza e la coda davanti alla chiesa per passare il metal detector. Fatto questo, potrete andare dentro e scegliere il posto migliore per vedere Papa Francesco e ascoltare la messa.
Finita la celebrazione ci si sposta in piazza per ascoltare l’Angelus.

Come salire sulla Cupola di San Pietro

Una visita a parte spetta alla cupola di San Pietro che è il simbolo della Basilica e di tutta Roma, tanto da venir simpaticamente chiamata “er cupolone”.
Il biglietto, che si può acquistare direttamente lì, vi permette o di salire tutti i 551 scalini (6€) oppure di usufruire dell’ascensore che vi porterà fino ad un terrazzo per poi proseguire a piedi (8€).
Da lassù la vista è mozzafiato e avrete tutta Roma davanti ai vostri occhi.

vista dalla cupola di san pietro
Vista dalla Cupola di San Pietro

Ingresso alla Cappella Sistina e ai Musei Vaticani

Un’altra cosa imperdibile è la visita ai Musei Vaticani e l’ingresso alla Cappella Sistina.
Io ho optato per biglietto con audio guida: museo, stanze di Leonardo e Cappella Sistina (18€).
Se volete includere anche i giardini Vaticani con tour guidato vi costerà 30€, ma consiglio di farlo in un secondo giorno perchè vedere tutto è impossibile.
Prima di partire vi consiglio di prenotare online la vista ai musei Vaticani e ai giardini nel sito ufficiale https://www.museivaticani.va/

Giardini Vaticani
Giardini Vaticani

L’ingresso dei musei, guardando la Basilica, si trova sulla destra. Seguite le alte mura che circondano il Vaticano e ad un certo punto troverete la fila di persone in attesa di entrare.
Vi suggerisco di mettere scarpe comode e armarvi di pazienza, perchè stare in piedi per molte ore non è facile.
Proprio per questo, considerata l’immensità dei musei Vaticani, per prima cosa mi sono diretta alla Cappella Sistina, perchè volevo essere certa di non arrivare troppo  stanca e potermi godere lo spettacolo. Aiutati dall’audio guida potrete rimanere a contemplare i dipinti di Michelangelo per tutto il tempo che vorrete.
Tornando indietro vi consiglio di soffermarvi nelle quattro stanze di Raffaello, così chiamate perchè affrescate dal famoso pittore, dove potrete ammirare la famosissima Scuola di Atene, un capolavoro assoluto.

Musei Vaticani Scuola di Atene
Musei Vaticani Scuola di Atene

Come si può incontrare il Papa

Il mio viaggio a Roma è terminato con l’incontro che più di tutti aspettavo: il Santo Padre.
Vi fornisco di seguito alcune indicazioni utili per poter incontrare il Papa.
Se vi interessa poter accedere all’udienza Papale del mercoledì ed alla messa della domenica a San Pietro, dovrete inviare per tempo un fax al numero che trovate nel sito della Prefettura della Casa Pontificia.
Non avrete nessuna conferma, quindi arrivati a Roma per prima cosa passate i cancelli di sicurezza di San Pietro e fermatevi alla destra della Basilica. Troverete una scalinata con una guardia Svizzera davanti alla porta. Salite e chiedete se siete stati accettati, sia per l’udienza che per la messa.

Incontrare il Papa
Incontrare il Papa

La mattina dell’udienza è necessario presentarsi molto presto rispetto all’orario d’inizio. I posti non sono assegnati, quindi già alle 7.30 i fedeli cominciano a mettersi in fila.
L’udienza comincia alle 9.30, ma il Santo Padre arriva un po’ prima, per poter salutare e parlare con le persone.
Se riuscite a spingervi davanti alle transenne potrete vederlo da vicino, consegnargli qualche dono e per i più fortunati ricevere anche una benedizione.
L’incontro dura un po’ più di un’ora, ma non scappate subito, di solito il Santo Padre saluta i fedeli anche alla fine del rito e l’emozione che lascia è immensa.
Questo è stato un adeguato finale alla mia vacanza.. un po’ particolare!

Un articolo di Alessandra T.